18:20BENEDETTO XVI: INCONTRO UNIVERSITARI, LA “RETE” DEI GIOVANI NEL MONDO “È SEMPRE ATTIVA”
“Il passaggio dell’icona di Maria Sedes Sapientiae dalla Delegazione rumena a quella australiana ci ricorda che questa grande ‘rete’ dei giovani nel mondo intero è sempre attiva e in movimento”. Lo ha detto, oggi pomeriggio, Benedetto XVI, nell’incontro con gli universitari, nella basilica di San Pietro. Al termine dell’incontro, infatti, l’icona di Maria Sedes Sapientiae, donata da Giovanni Paolo II agli universitari del mondo, passerà dalla delegazione rumena, accompagnata dall’arcivescovo di Bucarest, Ioan Robu, ai giovani australiani, guidati dal cardinale George Pell. La presenza del card. Pell, ha osservato il Papa, “ci riporta con la mente e con il cuore all’indimenticabile esperienza della Giornata mondiale della Gioventù del luglio scorso”. Un “saluto speciale” anche agli studenti israeliani e palestinesi che studiano a Roma grazie ai sussidi della Regione Lazio e delle Università romane, “come pure ai tre Rettori che hanno partecipato ieri all’incontro sul tema: ‘Da Gerusalemme a Roma per costruire un nuovo umanesimo’”.

18:25BENEDETTO XVI: INCONTRO UNIVERSITARI, LA “FORZA DI NOVITÀ SEMPRE ATTUALE” DEL VANGELO
“Quest’anno l’itinerario preparato per voi universitari dalla diocesi di Roma si coniuga opportunamente con l’Anno Paolino. Il bimillenario della nascita dell’Apostolo delle genti sta aiutando tutta la Chiesa a riscoprire la propria fondamentale vocazione missionaria e, al tempo stesso, ad attingere a piene mani dall’inesauribile tesoro teologico e spirituale delle Lettere paoline”. Lo ha sostenuto Benedetto XVI, oggi, nell’incontro con gli universitari nella basilica di San Pietro, ricordando anche la consegna ai giovani della “Lettera ai Romani” nell’appuntamento odierno. Giudicando il Papa tale Lettera “uno dei testi più importanti della cultura di tutti i tempi”, ha espresso l’auspicio che questo scritto possa diventare “nutrimento sostanzioso per la vostra fede, portandovi a credere di più e meglio, ed anche a riflettere su voi stessi, per arrivare ad una fede ‘pensata’ e, al tempo stesso, per vivere questa fede, mettendola in pratica secondo la verità del comandamento di Cristo”. Solo così “la fede che uno professa diventa ‘credibile’ anche per gli altri, i quali restano conquistati dalla testimonianza eloquente dei fatti”. L’annuncio cristiano, che “fu rivoluzionario nel contesto storico e culturale di Paolo”, conserva “una forza di novità sempre attuale, in grado di abbattere altri muri che tornano ad erigersi in ogni contesto e in ogni epoca”. (segue)

18:28BENEDETTO XVI: INCONTRO UNIVERSITARI, LA “FORZA DI NOVITÀ SEMPRE ATTUALE” DEL VANGELO (2)
Il nocciolo dell’annuncio di Paolo sta nella “novità della salvezza portata da Cristo all’umanità: nella sua morte e risurrezione la salvezza è offerta a tutti gli uomini senza distinzione”, ha aggiunto il Papa, che ha anche chiarito: “Offerta, non imposta. La salvezza è un dono che chiede sempre di essere accolto personalmente. È questo, cari giovani, il contenuto essenziale del Battesimo che quest’anno vi viene proposto quale Sacramento da riscoprire e, per alcuni di voi, da ricevere o da confermare con una scelta libera e consapevole”. Benedetto XVI ha, quindi, precisato che “la morte di Cristo, per la potenza di Dio, è fonte di vita, sorgente inesauribile di rinnovamento nello Spirito Santo”. Essere “battezzati in Cristo”, perciò, “significa essere immersi spiritualmente in quella morte che è l’atto d’amore infinito e universale di Dio, capace di riscattare ogni persona e ogni creatura dalla schiavitù del peccato e della morte”. D’altra parte, “la vita nuova del cristiano” consiste nell’amore di Cristo, da cui nessuno ci potrà separare, come avverte Paolo nella Lettera, che è “un messaggio di fede, certo, ma è al tempo stesso una verità che illumina la mente, dilatandola secondo gli orizzonti di Dio; è una verità che orienta la vita reale, perché il Vangelo è la via per giungere alla pienezza della vita”.

dal sito http://www.agensir.it/

Il coordinamento universitario del Movimento Studenti Cattolici parteciperà, in accordo con il Vicariato di Roma – Pastorale Universitaria, con una delegazione di universitari e maturandi. L’incontro sarà alle ore 17,00 del 11 Dicembre presso la Basilica di San Pietro. Il papa consegnerà la Lettera anche a un membro del nostro movimento.

Per prenotare un biglietto ti puoi rivolgere a: f.conticello@studenticattolici.it

 

incontro_natalizio_300dpi

VI PELLEGRINAGGIO DEGLI UNIVERSITARI

E ACCOGLIENZA DELLE MATRICOLE

AD

ASSISI

 

SABATO 8 NOVEMBRE 2008

 

 

Quello che voi adorate senza conoscere,

io ve lo annunzio” (At. 17,23)

 

 

PROGRAMMA

 

07.00 PARTENZA

09.45 ACCOGLIENZA NELLA BASILICA DI S. MARIA DEGLI ANGELI

Sacramento della Riconciliazione

 

10.30 CELEBRAZIONE EUCARISTICA

 

11.30 Pellegrinaggio insieme fino alla Basilica del Santo

 

13.00 BASILICA SUPERIORE DEL SANTO

Adorazione Eucaristica animata dai gruppi universitari

 

Pranzo

 

POMERIGGIO

 

VISITA PER GRUPPI DELLE BASILICHE:

SANTA CHIARA

SAN DAMIANO

 

17.45 BASILICA SUPERIORE DEL SANTO

Preghiera conclusiva

18.15 PARTENZA PER…….

 

 

*Luogo della partenza: Cappellanie – Parrocchie – Collegi universitari …..

*Quota di partecipazione: 10,00 Euro (Nella quota sono compresi sacca del pellegrino e pranzo). Per gli studenti delle Università del Lazio la quota comprende anche le spese per il viaggio.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.