Meraviglioso: Si Comincia. Il XV Convegno MSC parte…a Fiuggi, col coraggio di scegliere!!!

Meraviglioso: Si Comincia.

Il XV Convegno MSC parte…a Fiuggi

Giovedì 27 Novembre

 

 

Ore 18, 00                 

La Sala dell’Hotel San Giorgio di Fiuggi comincia a riempirsi.

C’è  adrenalina nell’aria, siamo pronti a mandarvi la diretta del Convegno.

 

Ore 18,05    

Padre Angelo Celani, assistente spirituale dell’MSC, apre il Convegno conun momento di preghiera e nel ricordo

della figura di Fratel Giuseppe Lazzaro, fondatore del Movimento Studenti Cattolici. L’accorato appello di Padre

Angelo incita gli studenti e i professori in sala, a sentirsi orgogliosi di essere cristiani, proprio come Fratel Lazzaro

insegnava.

 

Ore 18,30

Cominciano i lavori del XV Congresso Nazionale del Movimento Studenti Cattolici-FIDAE. Nella prima sessione interverranno Francesco Esposito (Coordinatore Regionale della Campania), Oriana Molnar (Coordinatrice Nord-Italia) e Martino Merigo (Coordinatore Nazionale)

 

Ore 18, 40

Concluso l’intervento di Francesco Esposito. Il Coordinatore della Campiania ha dato il benvenuto a studenti e professori e ha sottolineato l’importanza del Convegno in un momento di vivace attività del Movimento. Francesco ha invitato in particolare tutti gli studenti, ad avere il coraggio di scegliere e non farsi abbattere dalla mancanza di fermezza e dalla paura dei giudizi altrui. Come esempio, Francesco ha riportato la figura di Roberto Saviano, campano anch’egli, e tutti i giorni impegnato contro la criminalità organizzata. L’augurio di Francesco è che, anche nel proprio piccolo, ciascuno degli studenti presenti possa vivere la propria vita a pieno e al servizio degli altri.

 

Ore 18,52

Concluso l’intervento di Oriana Molnar. La Coordinatrice del Nord-Italia ha focalizzato il suo intervento sul concetto di “scelta”, scelta autentica, che non si riduce a futili questioni come chiedersi che vestito mettersi o che canale guardare in tv. Secondo Oriana proprio questa futilità è alla base di molti dei problemi della scuola di oggi, come ad esempio il bullismo (ne riporta molti e articolati esempi). Gli studenti Cattolici hanno il compito di scegliere di non fare le vittime e provare a cambiare le cose, con coraggio. Basta avere consapevolezza delle proprie forze.

 

Ore 18, 55

Comincia l’intervento di Martino Merigo, Coordinatore Nazionale del Movimento Studenti Cattolici. Il primo pensiero di Martino, è di ringraziamento per tutti i membri dello staff che stanno organizzando, con buoni risultati, questo XV Convegno. In seguito il Coordinatore parla della centralità del ruolo dello studente nella società attuale, sottolineando la volontà di alcuni di essi di lavorare per migliorare la qualità dell’istruzione dei propri compagni di scuola. Martino ricorda l’entusiasmo dell’accoglienza ricevuta durante i suoi viaggi per le scuole italiane o nelle manifestazioni nazionali. Particolare importanza, secondo il coordinatore nazionale, riveste il ruolo del MSC Universitari, che da qualche anno, opera nel Movimento stesso. Un Movimento che deve basare la propria identità su valori condivisi, quelli della dottrina sociale della Chiesa Cattolica, i quali non possono essere che portati avanti con orgoglio e senza compromessi. Sul ruolo dei giovani all’interno del tessuto sociale, Martino esorta con forza a non abbandonarsi ai preconfezionamenti “televisivi” o “sociali” che spesso incatenano i giovani d’oggi. Protagonisti delle proprie scelte, senza abbassare lo sguardo, proprio in virtù di quei valori che il Movimento condivide. Martino invita a non aver paura dei pregiudizi e dei luoghi comuni falsi che, per alcuni, dipingono in negativo la scuola paritaria (diplomifici o scuole d’elite). Pregiudizi costruiti ad hoc attorno alla scuola cattolica.

L’avventura del Movimento combatte proprio questi pregiudizi, rivendicando il ruolo dell’istruzione cattolica nel panorama italiano. Un esempio pratico è stata la presenza a San Pietro di oltre 10000 studenti cattolici, per mostrare solidarietà al Santo Padre, costretto a non recarsi alla Sapienza in virtù di contestazioni di pochi e isolati gruppi studenteschi. Il Movimento ha promosso quest’iniziativa con gran successo. Tra le altre iniziative promosse, anche l’istituzione di una Carta degli Studenti nazionale, strumento utile di tutela dei ragazzi e delle ragazze di tutte le scuole italiane (non solo le cattoliche).

E’ evidente dunque l’orgoglio per il lavoro del Movimento, un lavoro in collaborazione con la Chiesa Cattolica, finalizzato all’innalzamento della formazione e della qualità culturale della scuola italiana.

Martino poi parla del futuro del Movimento, con iniziative ad esempio incentrate sulla figura di Don Luigi Sturzo (se ne parlerà nel Convegno) e all’interno del Forum delle Associazioni giovanili.

In questo cammino, importantissimo sarà la collaborazione della FIDAE, di cui da quest’anno, dalla quale, secondo Martino, deriva un gran privilegio e una gran responsabilità. Chiude il proprio intervento, sottolineando come il MSC sia la terza realtà associativa studentesca italiana, condividendone l’orgoglio con tutti i presenti, verso i quali è accorato l’invito ad una partecipazione attiva e al convegno che in tutte le altre occasioni associative.

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...