Lettura e commento del Vangelo

Image09:00 La seconda giornata di lavori si apre con la lettura e il commento di un brano tratto dalla lettera di San Paolo ai Romani (8,24-39).

“Certe volte siamo ingabbiati dal nostro passato e nessuno spera in noi” così commenta Don Davide la lettera di San Paolo e ci sprona ad essere liberi, a liberarci di quello che abbiamo fatto prima, per guardare al futuro con speranza. Se siamo liberi, non ci interessa più quello che pensano gli altri di noi, perché capiamo che si può sempre migliorare. Dobbiamo essere liberi e contemporaneamente permettere agli altri di essere liberi, non inchiodarli nei nostri giudizi. Questo è quello che fanno le persone che amano: “non ci rinfacciano quello che siamo stati, ma ci ricordano in ogni momento quello che potremmo essere e diventare”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...